Crea sito

INTERVIEW

Violetta Solonko Violettas

L’intervista in esclusiva soltanto per voi :-) . Come già anticipavo qualcosina ieri, questa intervista è stata fatta via e-mail pochi giorni fa con un giornalista e blogger britannico. Ho risposto all’intera intervista in italiano a causa del tempo libero quasi inesistente per un pizzico di concentrazione. Il tutto verrà tradotto dal giornalista nella lingua inglese ;-) . Spero vi piaccia :-P .

1. E’ stressante la vita di una modella! Cosa fai per rilassarti?

Quando hai la passione per l’attività che svolgi non è mai stressante. Che sia il lavoro o le piccole cose quotidiane l’importante è metterci il cuore. Uno dei trucchi essenziali per fare ciò è pensare sempre positivo. Trovare il lato buono in ogni cosa è importante per vivere meglio ed essere felici. Non amo i ritmi troppo stressanti in quanto ho paura possano portarmi all’esaurimento nervoso. Amo invece sentirmi bene e circondarmi di persone care e sincere. Così, quando il mio lavoro comincia ad essere un tantino più stressante del solito, decido di staccare un po’ la spina e dedicare del tempo per me e ovviamente fare quello che mi fa stare bene. Ad esempio, amo viaggiare. Sono sempre pronta per le avventure! Adoro scoprire nuovi luoghi e culture. Il solo pensiero di un viaggio mi fa venire una specie di farfalle allo stomaco. Adoro rilassarmi al mare, ma preferisco quelle spiagge un po’ deserte (dove c’è pochissima gente) perché non amo avere troppi occhi addosso. Mi piace molto anche cucinare e trascorrere giornate intere chiusa in casa.

2. Chi sarebbe il tuo stilista preferito in questo momento?

Non è una domanda semplice. Ci sono moltissimi stilisti che nel corso degli anni mi hanno colpito con le loro straordinarie creazioni. Sin da quando ero un’adolescente impazzisco per Chanel, Christian Dior e Gucci. Ma col passare del tempo hanno rubato il mio cuore anche le borse di Prada e gli abiti di Blumarine. Ognuno di loro ha infinita fantasia e quello che davvero importa è che riescono sempre a stupire. Ammetto però che se trovo una cosina molto carina a buon prezzo (economico) che mi piace non mi faccio problemi. Non tutti purtroppo hanno la possibilità di vestirsi griffati dalla testa ai piedi quindi trovo ingiusta la discriminazione che sempre più spesso colpisce i giovani. Si può vestirsi bene e con gusto anche con pochi soldi perché non è l’abito che fa la persona. Ad esempio, ci sono quelli che si vestono griffatissimi, ma con risultati inguardabili.

3. Guardando il tuo blog, ho notato che dai dei consigli per mangiare sano. Qual è il pasto tipico che ti piace cucinare?

Sono ancora agli inizi di un’alimentazione sana per una vita migliore, quindi non mi azzarderei mai a dare consigli sull’alimentazione altrui soprattutto perché non è di mia competenza. Anche se grazie ai vari libri che ho avuto il piacere di leggere come, ad esempio ne vorrei citare uno che reputo come la bibbia, “The China Study” e ricerche condotte penso di sapere più di alcuni “scienziati” laureati. Nella mia alimentazione evito assolutamente il latte e i latticini perché nuociono gravemente l’organismo senza portare alcuni benefici. Ora sembrerò una matta davanti la società, ma è proprio così, i latticini danneggiano l’organismo. Vi invito a fare qualche ricerca al riguardo, è per la vostra salute. Leggete qualche spunto di Veronesi. Inoltre sto cercando di diventare vegetariana e pian piano vegana. La carne è cancerogena per il nostro organismo e moltissimo pesce ora è contaminato a causa dell’inquinamento. E’ possibile sostituire la carne animale con i legumi. La provenienza naturale di quest’ultimi porta molteplici benefici. Inoltre mangio molta frutta e verdura cruda, bevo almeno 2 litri di acqua al giorno e del thé verde che elimina le tossine. E’ essenziale anche l’attività fisica. Questo è, chiamiamolo, il programma che seguo. Certamente sono più che umana anche io e cedo al mio piatto preferito che è la pizza sapendo perfettamente che fa malissimo, per non parlare della cioccolata. Il giorno seguente cerco di rimediare con almeno una spremuta di limone. E poi con la zucca, broccoli, carote e arance che sono antitumorali.

4. Qual’è la cosa più gratificante del tuo lavoro? E quella più difficile?

La cosa più gratificante del mio lavoro è assolutamente dimostrare alle persone quanto valgo oltre all’aspetto fisico! Non è solo il bel visino e il bel corpo che portano avanti, ma il cervello. Se manca quello non si va da nessuna parte! Anzi, si rischia di entrare dalla porta per poi volare fuori dalla finestra. La vera possibilità che ho avuto per aprire il mio cuore e farmi conoscere per davvero è stata grazie al mio blog. Violettas.altervista.org si è rivelata una meravigliosa e piacevolissima sorpresa. Ogni giorno questo piccolo angolo del web è popolato da moltissime persone che seguono ogni mio post. Per precisione sono più di 10’000 followers e non potrei essere più felice di così.
Per quanto la cosa più difficile credo sia stata lanciarmi nell’impresa del blog. Non è mai semplice prendere decisioni che portano all’esposizione della propria vita. Potrebbero danneggiarti.

5. Quali consigli daresti ad una modella aspirante di Londra?

Di inseguire e lottare per i propri sogni restando sempre con i piedi per terra e ragionare prima di prendere ogni singola decisione. Il mondo dello spettacolo non è un mondo facile.

The exclusive interview just for you :-) . I hope, you can translate it with Google Translate. As already hinted a little bit yesterday, this interview was done by e-mail a few days ago with a British journalist and blogger. I responded to the whole interview in Italian because of the almost non-existent free time for a bit of concentration. Everything will be translated by the journalist in the English language ;-) . I hope you like it :-P .